Domenica, 18 Gennaio 2015 17:59

#(W) VIVAVALARADIO! NETWORK - MARINA REI DI CARATTERE CON L’ALBUM PAREIDOLIA In evidenza

Scritto da 

Video

#(W) VIVAVALARADIO! NETWORK - MARINA REI DI CARATTERE CON L’ALBUM PAREIDOLIA

Pareidolia, ovverotendenza istintiva a ritrovare forme conosciute in immagini disordinate, come scorgere un volto in una nuvola: questo il nome del nuovo album di Marina Rei, che vede lacollaborazione di grandi nomi del panorama underground italiano, a cominciare da Giulio Ragno Favero.

Il singolo che anticipa l’album è Lasciarsi andare”, in cui si nota il carattere del disco e di Marina Rei oggi: sonorità decise, riff di chitarra distorta e batteria potente alternata a strofe di carattere più dolce e melodico. Il singolo nel testo gioca sul binomio lasciarsi/lasciarti andare, che sposta l’attenzione dal sé all’altro e viceversa.

Il secondo singolo estratto è “Ho visto una stella cadere” con un richiamo reggae nell’andamento, con una chitarra ritmica che fa muovere qualcosa dentro e una voce che a tratti culla, a tratti sussurra, sicuramente colpisce.

Stupisce “Pareidolia”, brano a due voci con il rapper Zona MC, in cui la Rei sperimenta il rap: il pezzo ha dei tratti molto accattivanti: interessante come sperimentazione ma il refrain testimonia come la sua voce suadente sia più istintivamente melodica.

Molto interessante “Sole”  in cui il sound di chitarra chorus dal sound quasi dark, che genera un chiaroscuro con la voce chiara di Marina, forse il pezzo in cui si distinguono nitidamente le anime dell’artista e di Giulio Favero.

La ballad “Il tempo perso” spezza a metà l’album, con il piano mescolato a suoni psichedelici dà un respiro tra rock e melodia a metà del disco.

Chiude l’album la cover diAnnarella” dei CCCP, interpretata dolcemente con grande personalità e una certa reverenza per il pezzo originale.

Riguardo i testi l’amore rimane protagonista, è un amore malinconico, pieno di riflessioni e di emozioni contrastanti.

11 pezzi che scorrono piacevolmente, a volte graffiano a volte accarezzano a volte fanno entrambe le cose contemporaneamente. Marina Rei canta e suona la batteria con il piglio di chi ha sempre qualcosa di originale da dire, e dal vivo rimane un’artista con un’energia che travolge.

Track List

1)    Avessi artigli

2)    Ho visto una stella cadere

3)    Lasciarsi andare

4)    Sole

5)    Del tempo perso

6)    Se solo potessi

7)    Pareidolia

8)    Vorrei essere

9)    Un semplice bacio

10)  Fragili

11)  Annarella

 

Pier Cesar Atto, Milano

Letto 2915 volte
Pier Giorgio Cesaratto - Milano

 Blue. Se fossi una nota sarei la Blue note, quel pizzichino di sale che dà maggior sapore alla pentatonica. Viaggio su una linea melodica generata da un pentagramma universale: a volte sfreccio lungo la corsia di sorpasso trascinato dalle emozioni, a volte sono fermo in panne sulla corsia d’emergenza. Ma non amo la sosta in area di servizio. Nella musica ascolto le storie, anche se non hanno le parole, ascolto i sentimenti, ascolto il cuore.

 

website: http://www.vivalaradio.fm

Instagram

Twitter

Facebook